IL BLOG SI E' TRASFERITO QUI

scegliere | SCEGLIERE | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Diventa consapevole delle tue decisioni
POLITICA
8 gennaio 2013
DEMOCRAZIA 2.0
 
Stasera rimando il post programmato per attirare la tua attenzione su Democrazia 2.0, un appello trasversale, nato dalla rete, che chiede a tutti i partiti, liste e coalizioni che correranno alle prossime elezioni il rispetto di dieci punti:

1.    di pubblicare online l’elenco di tutte le candidature, offrendo a tutti i candidati una piattaforma web attraverso la quale aprirsi al dialogo e al confronto con i cittadini e presentarsi ai propri elettori con il proprio curriculum, le proprie idee e il proprio programma: massima trasparenza e apertura anche alle critiche dovranno essere irrinunciabili principi ispiratori della campagna elettorale online.

2.    di dare pubblicità a tutte le riunioni politiche di vertice in live streaming e successiva archiviazione online, perché chi si candida alla guida del Paese non può e non deve avere niente da nascondere ai cittadini.

3.    di garantire che tutti i candidati si impegnino, se eletti, a consultarsi costantemente attraverso strumenti telematici con i propri elettori, rispondendo settimanalmente online a interrogazioni pubbliche in livechat.

4.    di impegnarsi nella prossima legislatura perché l’accesso a Internet diventi un diritto fondamentale del cittadino.

5.    di impegnarsi perché la Rete sia davvero neutrale e sia vietato ai fornitori di servizi di comunicazione elettronica ogni genere di attività di network management suscettibile di incidere sulla libertà degli utenti di accedere a ogni tipo di contenuto a condizioni tecniche ed economiche non discriminatorie.

6.    di impegnarsi perché tutti i dati e le informazioni in possesso delle pubbliche amministrazioni siano resi disponibili online, in tempo reale, in formato aperto e con una licenza che ne autorizzi l’uso da parte di tutti anche per finalità commerciali

7.    di impegnarsi perché i tribunali (e tutte le autorità svolgenti funzioni giurisdizionali) rendano accessibili ai cittadini, online e gratuitamente, i testi integrali di tutte le proprie decisioni.

8.    di impegnarsi a fare in modo che il diritto d’autore sia, anche in Rete, uno strumento di promozione della creazione e circolazione dei contenuti artistici, culturali ed informativi e non solo un vincolo e un impedimento.

9.    di impegnarsi a garantire che nessun contenuto di carattere informativo possa essere rimosso dallo spazio pubblico telematico o reso inaccessibile in assenza di un ordine dell’’Autorità giudiziaria.

10. di impegnarsi nell’adozione delle politiche di governo aperto che vanno diffondendosi in tutto il mondo creando straordinari benefici in termini di trasparenza ed efficienza dell’attività della pubblica amministrazione e di rafforzamento e consolidamento della democrazia.

Come puoi vedere sono proposte ragionevoli che mirano a una politica più trasparente e vicina al cittadino, al coinvolgimento del cittadino e al rispetto della neutralità della rete. L’appello è stato lanciato da nomi anche di spicco, scrittori, giornalisti, imprenditori, manager, registi, blogger, politici e molti altri.

Se come me trovi la proposta meritevole di attenzione e di sostegno, ti invito a sottoscrivere la petizione su Avaaz (qui). Prima di decidere leggi con attenzione i dieci punti o ascolta quanto Messora dice nel video.

Qui puoi trovare il sito di Democrazia 2.0, qui puoi trovare il post di Byoblu di Claudio Messora a sostegno dell’appello, in cui è stato pubblicato il video qui sopra.

Grazie e a presto ;D
CULTURA
2 ottobre 2012
PAROLE PER PENSARE – La ‘ndrangheta e il nord

Stasera ti propongo un video e un argomento diverso. Stasera parliamo di 'ndrangheta e del nord.

Il video è un'intervista a Giulio Cavalli, regista teatrale e scrittore, che per i suoi spettacoli impegnati e di denuncia, ha ricevuto minacce dalla criminalità organizzata ed è stato posto sotto scorta. Cavalli ci racconta un nord diverso da quello che noi immaginiamo, un nord colonizzato dalla 'ndrangheta, imprenditori taglieggiati o che collaborano, una politica locale connivente e collusa che non fa nulla o sfrutta la situazione.

La gente pensa ancora che la mafia sia un problema del sud, una criminalità locale che soffoca l'economia e la società del sud, mentre in realtà è un problema internazionale, organizzazioni criminali che prosperano in tutto il paese, con affari per centina di miliardi l'anno, che fanno accordi con la politica a livello locale e nazionale.

Giulio Cavalli è attore, scrittore, regista e politico italiano. Ha fondato la compagnia Bottega dei Mestieri Teatrali, ha realizzato molti spettacoli teatrali di successo e impegnati anche politicamente: spettacoli sul G8, sulle realtà locali, sulla morte di Carlo Giuliani, sul turismo sessuale infantile e così via. Nel 2007 diventa direttore artistico del Teatro Nebiolo di Tavazzano con Villavesco, nel Lodigiano, e nel 2009 mette in scena il monologo "Do ut Des", spettacolo teatrale su riti e conviti mafiosi, a causa del quale riceve minacce mafiose e gli viene assegnata una scorta. Questo non lo ferma e realizza altri spettacoli di denuncia delle collusioni e infiltrazioni mafiose. Nel 2010 gli viene assegnato il Premio Giovani Giuseppe Fava, viene pubblicato il suo primo libro, "Nomi, cognomi e infami" e viene eletto consigliere regionale in Lombardia.

Qui trovi quelli che riporta Wikipedia su di lui, qui trovi il suo blog. Qui trovi il post in cui è stato pubblicato il video, su Byoblu. Ringraziamo Claudio Messora per l'intervista.

Come al solito ti invito ad ascoltare con attenzione e senso critico quanto viene detto. Verifica le informazioni presso altri fonti affidabili e non regalare la tua fiducia.

Aggiungo qui sotto un'altra intervista di Messora a Giuglio Cavalli.

Buona visione e a presto ;D

CULTURA
5 settembre 2012
PAROLE PER PENSARE – Guerra finanziaria

 

Stasera ti propongo un altro video interessante relativo alla crisi, un’intervista di Claudio Messora, blogger di Byoblu, a Monia Benini, scrittrice e autrice di "La Guerra dell'Europa". L’intervista gira intorno al MES, il meccanismo europea di stabilità, chiamato dai media “fondo salva-stati”, di cui abbiamo parlato nei post “MES : il furto della sovranità dei popoli europei - 1”, "2" e “3”.

L’intervista è chiara e graffiante, ma te la propongo per sottolineare come in Italia un’informazione importante come quella dell’approvazione da parte del parlamento del MES sia passata sotto silenzio da parte di quasi tutti i mezzi di informazione. Considerato che i mezzi di informazione sono nelle mani di politica, industriali, banchieri e grandi imprenditori, è evidente che costoro non vogliono affatto che la cittadinanza sia informata, né partecipi in nessun modo alle decisioni politiche, nonostante le conseguenze delle decisioni pesino e peseranno sulla maggioranza degli italiani. Un sprazzo di futuro prossimo.

Inoltre te la consiglio, perché l’intervista rivela i contorni della guerra invisibile in corso, una guerra finanziaria tra due diverse ideologie, una guerra che mira a espropriare (rubare?) la sovranità agli stati e ai popoli per lasciarla nelle mani di una minoranza di potenti e burocrati che non si curano del benessere dei popoli, ma di interessi privati. Ancor oggi questo lo si fa con la guerra, occupando paesi sovrani e sottomettendo le popolazioni, vedi l’Iraq e l’Afganistan, ebbene in Europa lo si fa con armi finanziare non meno micidiali per le vite delle persone.

Monia Benini è scrittrice, ex-collaboratrice parlamentare del senatore Fernando Rossi, coordinatrice nazionale della lista civica "Per il bene comune", ex docente di inglese, blogger e responsabile della rubrica "Il punto". Qui puoi trovare il curriculum, qui puoi trovare la pagina facebook. Qui puoi trovare la pagina della rubrica che dirige, qui il sito della lista "Per il bene omune". Qui puoi trovare la sua pagina su Liquida, qui puoi trovare il suo libro. Infine qui puoi trovare la pagina di Byoblu in cui è stato pubblicato il video. Ringraziamo Claudio Messora per l'intervista.

Come sempre ti invito ad ascoltare con attenzione e senso critico quanto viene detto e a verificare le informazioni presso altre fonti di informazione preferibilmente più affidabili.

Buona visione e a presto ;D

CULTURA
12 novembre 2011
PAROLE PER PENSARE – La caduta della democrazia in Italia

 

Stiamo vivendo eventi storici, di quelli che verranno insegnati a scuola ai nostri nipoti. Eppure nel rumor bianco dei media allineati, quelli nelle mani dei privati, delle banche, delle lobby, non si riesce a percepire la realtà dietro ai fatti. L'informazione è talmente manipolata ed “emotivizzata”, i fatti sono talmente sommersi dalle opinioni e mascherati dalle “interpretazioni” degli esperti in pieno conflitto di interesse, che per una persona normale è difficile riuscire a capire con chiarezza cosa sta succedendo.

Ti invito ad esercitare il tuo senso critico (vedi il post Il senso critico) per capire chi sono gli attori e quali interessi hanno, perché è su questa base che si può iniziare a districare la situazione. Per questo ti propongo questo video, dove il blogger Claudio Messora (Byoblu) spiega chi sono Mario Monti e Lucas Papademos, cosa li spinge e chi si nasconde dietro di loro.

Qui  trovi il post originale di Byoblu. Qui trovi il blog di Messora su Il fatto quotidiano, qui una sua intervista del 2009 in cui si racconta, qui la sua pagina su Liquida.

Aggiungo anche l'intervento di Messora alla puntata di ieri della trasmissione Servizio pubblico, proprio su questo argomento:

 

Buona visione e a presto ;D

sfoglia
   dicembre        febbraio

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Scegliere

Ogni scelta che facciamo modella la nostra vita. Ogni singola scelta. E' fondamentale per ognuno di noi diventare consapevoli delle nostre decisioniQuesto blog vuole fornire spunti, informazioni, risposte, domande e risorse sul "prendere decisioni".

Gli argomenti trattati sono: l'informazione, la psicologia, il coaching, i bisogni umani, le emozioni, la consapevolezza.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo blog sono concessi in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

 

Liquida

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Directory

Aggregatore

Informazione

GiornaleBlog Notizie dai Blog Italiani

modificare foto

WebShake – intrattenimento

Directory Yoweb.it

hostgator coupon

Miglior Blog




IL CANNOCCHIALE