Blog: http://scegliere.ilcannocchiale.it

Dopo il voto uno sguardo al futuro

 

Queste elezioni si sono chiuse con un risultato clamoroso e per più di un motivo.

Un italiano su quattro non ha votato, un votante su quattro ha votato il movimento 5 stelle, il primo partito, la coalizione di sinistra ha preso più voti, ma con la nostra attuale legge elettorale non ha la maggioranza in senato, la coalizione di destra ha preso molti più voti di quello che ci si potesse aspettare.

Parlando di voti: il PDL ha perso circa 5 milioni di voti, il PD ne ha persi circa 3 milioni e mezzo, la Lega un milione e mezzo, Casini è quasi scomparso e Fini è volatilizzato. Il M5S ha preso più di 8 milioni e mezzi di voti e di fatto è il vincitore di queste elezioni.

Tu cosa ne pensi?

Personalmente sono sorpreso dai risultati elettorali, soprattutto dal numero di elettori che hanno votato il PDL. Incredibile davvero. Dopo tutto quello che hanno fatto e non hanno fatto: dopo aver realizzato un fiume di leggi ad personam, dopo aver demolito la giustizia e l'economia italiana e aumentato il debito pubblico più di tutti i governi precedenti, dopo gli scandali più vergognosi e squallidi, dopo aver sostenuto il governo Monti per un anno approvando le tasse, i tagli ai servizi pubblici, la recessione e l'austerità, ebbene dieci milioni di italiani ha votato per la coalizione di centro destra. Da giorni io e gli amici cerchiamo di capire chi sono questi elettori del PDL e perché.

Come continua questa storia?

Non è chiaro, le possibilità sono diverse e io non sono preveggente. Se proprio vogliamo fare un'ipotesi, una mezza idea me la sono fatta. Prova ad osservare da lontano quello che sta accadendo, senza farti distrarre dalle emozioni e tenendo bene in mente il modo di far politica qui in Italia. Ci sei?

In primo luogo il PD non può governare da solo e non vuole andare alle elezioni perché sa che perderebbe, quindi farà un governo a tutti i costi. Il suo primo passo, lo stiamo vedendo, è cercare di avere la fiducia dal M5S per mettere in piedi un governo. Se questo accetta, il PD andrà alla grande perché potrà fare quello che gli pare tenendo il socio minoritario sotto ricatto, perché se il M5S farà cadere il governo la colpa sarà sua (o cose simili). Ma questo è improbabile che accada, dopotutto il M5S per statuto/regole non può e non vuole fare un governo con i vecchi partiti, lo hanno già ripetuto molte volte, nonostante in questi giorni una finta base M5S sul web e i giornali allineati cerchino di far pressione sul movimento attraverso l'elettorato.

Il PD questo lo sa e quando sarà chiaro a tutti, lo urleranno per giorni attraverso tutti i media, che il M5S non vuole sostenere il governo, allora il PD dirà ai propri elettori: mi spiace, ma il momento è critico e il governo si deve fare, ma per colpa di Grillo dovremo allearci con il PDL. Quest'ultimo aspetta proprio questo, perché mister B. ha bisogno di imporre certe condizioni, e da certe notizie e commenti politici sembra che le trattative tra PD e PDL siano già iniziate.

E l'Europa? E Napolitano?

Napolitano non si può permettere nuove elezioni, deve assolutamente mettere in piedi un governo che obbedisca all'Europa e alle classi dominanti e trovare qualcuno di affidabile che lo sostituisca prima della fine del suo mandato, ma non ha molto tempo né molta scelta. D'altra parte, anche se B. non è affidabile è comunque molto ricattabile, quindi Napolitano probabilmente darà la sua benedizione a un governo destra-sinistra “per la governabilità del paese” e perché le alternative sono più rischiose.

Se le cose andranno in questo modo: un accordo PD-PDL con il peggio della politica italiana e con l'Europa che cercherà di imporre austerità e demolizione dell'economia, le cose diventeranno ancora più difficili per noi cittadini. Il M5S non potrà fare molto oltre che informare i cittadini e generare pressione, nella speranza di tornare presto alle urne.

Un aspetto divertente in tutto questo c'è: certi organismi di garanzia vanno di solito in mano all'opposizione e, se fanno un governo di larghe intese, ne vedremo delle belle. Provate a immaginarvi la giunta per le autorizzazioni e le elezioni alla Camera, la giunta delle elezioni e immunità al Senato, la vigilanza Rai ma soprattutto il Copasir in mano al M5S.

Penso che vedremo come andrà a finire in un paio di mesi al massimo. Spero meglio di quanto ho immaginato.

A presto ;D

Pubblicato il 1/3/2013 alle 20.30 nella rubrica Scelte da compiere.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web